Risorse – PON FSE “Per la Scuola” 2014-2020;
in corso di valutazione altri fondi MIUR

Strumenti – Consolidamento reti ed esperienze,
bandi progettuali

Tempi di prima attuazione – a.s. 2015/16

Obiettivi misurabili – numero di reti coinvolte, tasso di iscrizioni a discipline STEM fra 5 anni

Le nostre ragazze, più delle loro coetanee in altri paesi, vivono in un contesto che porta a minori aspettative di risultato e quindi di carriera negli ambiti collegati alle scienze, alla tecnologia, all’ingegneria e alla matematica (le cosiddette discipline STEM), sebbene i test di ingresso e gli esiti di apprendimento dimostrino ampiamente il contrario.

Occorre dunque intervenire con azioni specifiche sul cd. “confidence gap”, ovvero sulla percezione del genere femminile di vedersi estranee alle proprie attitudini, tra le principali cause della scarsa propensione delle studentesse verso carriere in ambiti tecnologici e scientifici.

Con l’obiettivo di ridurre questo gap, il Ministero si farà carico di una decisa azione di coordinamento, mappando le molte iniziative nazionali e internazionali sul tema, rafforzando il partenariato con chi è già attivo da tempo, con una forte attenzione a progettualità e percorsi innovativi per lo sviluppo di competenze.

La nuova mappatura e le azioni potranno trovare una loro connessione internazionale e una loro promozione oltre i confini nazionali anche grazie a iniziative prestigiose che l’Italia sta portando avanti, come ad esempio “Women for EXPO”, creando uno spazio d’azione ideale tra l’EXPO di Milano e la prossima esposizione universale di Dubai del 2020.

In quest’ambito, per rimuovere il pregiudizio di genere, diventa cruciale la formazione dei docenti, promuovendo il loro coinvolgimento a partire dalla scuola dell’obbligo.

 

Torna a tutte le azioni