OBIETTIVI

  • Associare un profilo digitale (unico) ad ogni persona nella scuola, in coerenza con sistema pubblico integrato per la gestione dell’identità digitale (SPID)
  • Ridurre la complessità nell’accesso ai servizi digitali MIUR
  • Associare il profilo digitale di docenti e studenti a servizi e applicazioni semplici ed efficaci, in coerenza con le politiche del Governo sul miglioramento dei servizi digitali al cittadino

AZIONI

  • Azione #8 – Sistema di Autenticazione unica (Single-Sign-On)
  • Azione #9 – Un profilo digitale per ogni studente
  • Azione #10 – Un profilo digitale per ogni docente

È tempo per la scuola di consolidare il proprio ruolo nel percorso di digitalizzazione del Paese, ed agire proattivamente come “ponte intelligente” nella quotidianità delle numerose interazioni tra cittadini e pubblica amministrazione.

La scuola può avere un ruolo fondamentale verso il più ampio obiettivo della creazione di un sistema pubblico integrato per la gestione dell’identità digitale (SPID), traguardo decisivo per la realizzazione della “Strategia per la crescita digitale” e l’”Agenda per la semplificazione 2015-2017”. Per questo motivo, la gestione dell’identità digitale rappresenta il cardine di molti processi de “La Buona Scuola” (legge 107/2015): lo stesso profilo digitale è richiamato espressamente in relazione alla costruzione del curriculum dello studente (comma 28) e del docente (comma 80).

Considerati i numeri della scuola, fare ordine e attribuire un’identità digitale unitaria ai cittadini che a vario titolo interagiscono con il mondo scolastico – dirigenti e personale amministrativo, docenti, studenti e i relativi genitori – significa compiere, per una porzione molto ampia della popolazione, quel salto in avanti verso la digitalizzazione del paese.

Al riguardo, è fondamentale un riordino interno al Ministero delle (molte) modalità con cui i soggetti del mondo scuola interagiscono digitalmente con la macchina ministeriale e all’interno della scuola stessa.

Per compiere questo balzo in avanti, il Piano spingerà l’azione del Ministero verso sinergie sempre più strette con tutti i principali attori coinvolti nella realizzazione di SPID, operando sotto il fondamentale coordinamento dell’Agenzia per l’Italia Digitale (AGID).

Questo processo sarà inoltre frutto di un cammino congiunto con il Garante per la Privacy, per assicurare che i dati personali gestiti digitalmente per la realizzazione dei profili digitali di chi interagisce – a diverso titolo e per diversi scopi – con il mondo scolastico, siano sempre raccolti e trattati seguendo i principi cardine della tutela della riservatezza delle persone.

 

Torna a tutte le azioni