OBIETTIVI

  • Rafforzare la preparazione del personale in materia di competenze digitali, raggiungendo tutti gli attori della comunità scolastica
  • Promuovere il legame tra innovazione didattica e tecnologie digitali
  • Sviluppare standard efficaci, sostenibili e continui nel tempo per la formazione all’innovazione didattica
  • Rafforzare la formazione all’innovazione didattica a tutti i livelli (iniziale, in ingresso, in servizio)

AZIONI

  • Azione #25 – Formazione in servizio per l’innovazione didattica e organizzativa
  • Azione #26 – Rafforzare la formazione iniziale sull’innovazione didattica
  • Azione #27 – Assistenza tecnica per le scuole del primo ciclo
  • Sinergie – La nuova formazione per i neoassunti

La formazione del personale scolastico deve ripartire da un’analisi dei fattori che finora ne hanno limitato l’efficacia: i contenuti della formazione erogata, che spesso si è dovuta limitare all’alfabetizzazione di base sulle tecnologie; la difficoltà di andare oltre gli “innovatori naturali”, sia per l’assenza di adeguate politiche di accompagnamento, che per l’incapacità di avvicinare le tecnologie ai docenti parlando il linguaggio della didattica; la frammentazione e la mancanza di capillarità territoriale delle politiche formative, per carenza di finanziamenti strutturali.

Alla luce di questo occorre sviluppare un approccio che parli in maniera comprensiva a tutto il personale scolastico, facendo leva sugli investimenti strutturali previsti dalla Buona Scuola.

Un approccio che faccia della formazione dei docenti all’innovazione didattica una priorità all’interno del sistema nazionale di formazione obbligatoria, secondo i principi enunciati ne La Buona Scuola: valorizzare in chiave sistemica l’attività di sperimentazione dei singoli e delle reti, attivare e connettere definitivamente le reti di scuole e i docenti coinvolti sul tema, valorizzare infine la formazione alle competenze digitali intese come la capacità di volgere in senso pedagogico e didattico l’uso delle tecnologie, come mezzo per potenziare apprendimenti e competenze chiave. Quindi finalizzando il tutto alla creazione di un sistema formativo stabile ed autorevole, per la realizzazione di pratiche didattiche quotidiane, come supporto allo sviluppo delle competenze di cittadinanza e per la vita degli studenti.

Un approccio che consideri, nei rispettivi ruoli, il dirigente scolastico e il direttore amministrativo non come meri esecutori di procedure amministrative, ma come protagonisti dell’intera visione di scuola digitale e, affiancati da un ruolo abilitante, quello dell’animatore digitale, formino una squadra coesa per l’innovazione nella scuola.

Un approccio, infine, che sia coerente nell’orientamento all’innovazione didattica per tutti i passaggi della crescita professionale del docente, dalla formazione iniziale a quella in ingresso, fino alla formazione in servizio.

 

Torna a tutte le azioni