Letto: 16111 volte

Come organizzare un evento con le imprese: School-Challenge for real

Schookit prodotto da: Miur

In un tweet: le aziende lanciano una sfida, gli studenti prototipano soluzione reali in laboratorio #schoolchallenge4real

schoolkit

Azione #15 – Scenari innovativi per lo sviluppo di competenze digitali applicate

29 aprile, 2016

Introduzione

A cura del MIUR

Destinatari:

Docenti, DS, DSGA, Personale ATA, Studenti, aziende e associazioni sul territorio

Tipologia di scuola a cui è diretto:

Tutte le scuole di ogni ordine e grado

Descrizione

Gli studenti attrezzati nei loro laboratori costituiscono una risorsa (da far crescere) per le aziende sul territorio e le aziende sul territorio costituiscono una opportunità ( su temi di economia reale) per gli studenti delle scuole attrezzati nei loro laboratori. L’idea del challenge consiste nell’organizzare una giornata dedicata ad una sfida: in una giornata gli studenti provano a risolvere un problema reale di un’azienda del territorio utilizzando la strumentazione a disposizione nel laboratorio della scuola (fablab o di altro tipo).

L’azienda in collaborazione con i docenti e gli animatori digitali propone il problema da risolvere (sfida)  e organizza un programma di attività di facilitazione per arrivare ad un prototipo della soluzione in giornata Alla fine della giornata gli studenti  saranno stati guidati a alla realizzazione di un prototipo che risolva la sfida, aiutati da esperti e abilitati dalle nuove tecnologie del laboratorio.
Network e partnership:

Aziende e associazioni di categoria diffuse sul territorio raccolgono l’invito della scuola a presentare un tema o programma di ricerca legato ad esigenze reali, da sottoporre agli studenti e da prototipare in laboratorio.

Come procedere

School-Challenge2

Step 1: la scuola invita aziende e soggetti interessati sul territorio a lanciare la propria sfida, dando delle precise indicazioni su attrezzatura e competenze disponibili in laboratorio . E’ importante diffondere il lancio attraverso canali di comunicazione locali e reti già consolidate che collaborano con la scuola (testate giornalistiche locali, mailing list dei genitori della scuola, associazioni) e stabilire una deadline entro cui le aziende o i soggetti interessati possano rispondere.

2

Step 2 Aziende e associazioni di categoria diffuse sul territorio rispondono all’invito della scuola e presentano un tema o programma di ricerca legato ad esigenze reali.

2

Step 3. Il team innnovazione della scuola valuta i progetti maggiormente rispondenti alle esigenze didattiche della scuola e si riuniscono con i tecnici delle aziende per stabilire programma di lavoro. E’ fondamentale costruire un programma dettagliato-road map della giornata, individuando un referente dell’ente esterno e un facilitatore (docente) che gestirà i tempi e le attività durante la giornata di sfida in laboratorio.

School-Challenge4

Step 4: si predispongono materiali-strumenti-competenze utili per attività.

5

Step 5: il giorno del challenge for real l’azienda  si presenta, lancia la sua sfida e le modalità di svolgimento delle attività. Gli studenti lavorano guidati dai docenti e soprattutto facendo tesoro della presenza dei tecnici delle aziende che li supportano nella costruzione di prototipi.

6

Step 6: a fine giornata si dedicano 30 minuti alla presentazione pubblica dei risultati raggiunti possibilmente con presenza di genitori, altri studenti (per esempio la classe che parteciperà alla sfida la volta successiva), altri docenti interessati e possibilmente anche rappresentanti della stampa locale.

7

Step 7: si raccoglie il materiale prodotto e si archivia la documentazione in modo che possa essere consultata, condivisa ed eventualmente sviluppata in ulteriori sessioni.

Materiali utili
  • A seconda del programma – Tutti quelli a disposizione del laboratorio

Costi e risorse
  • Costi economici strumenti laboratorio: variabili ed eventualmente procurati-finanziati dall’azienda.
  • Impiego di tempo necessario a realizzare l’attività proposta: 6-8 ore
  • Risorse umane necessarie : docente-studenti-esperti esterni- tecnici di azienda

Valutazione

L’attività può stimolare gli studenti nella progettazione e prototipazione di soluzioni a problemi reali portati da aziende attive sul territorio, attraverso lavoro di team, applicando pratiche di problem solving , storytelling e rapid prototyping.